Lab S.M.A.

I media audiovisivi non sono soltanto una fonte indispensabile per lo storico dell’età contemporanea. Essi sono «mezzi» per raccontare la storia, efficaci strumenti di divulgazione e narrazione.
Alla luce di questo doppio aspetto del rapporto storia/audiovisivi è nato nell’anno accademico 2008/2009 – ufficialmente inaugurato il 16 novembre 2009 dal premio Oscar Giuseppe Tornatore – il Laboratorio di Storia e Media Audiovisivi (S.M.A.), che, a partire dall’anno accademico 2016/2017 afferisce ai Dipartimenti di Scienze Politiche e della Comunicazione (Dispc), Studi Umanistici (Dipsum), Scienze del Patrimonio Culturale (Dispac).
Il Laboratorio S.M.A. è a disposizione per varie attività didattiche dei docenti dei tre Dipartimenti ed è utilizzato anche da borsisti, assegnisti, dottorandi, laureandi e studenti che possono usufruire delle postazioni e delle attrezzature in dotazione, in particolare per quanto attiene la riproduzione video e l’editing digitale, per attività di ricerca o di sviluppo delle tesi di laurea e di dottorato incentrate sul cinema come fonte storica o su altri argomenti che prevedono la realizzazione di prodotti audiovisivi.
In collaborazione con il Laboratorio ScAV (Scritture e Arti Visive) sono stati realizzati vari filmati per uso didattico
.

Responsabile Scientifico: Pietro Cavallo

Responsabile Tecnico: Elio Frescani

Comitato Scientifico

Pietro Cavallo

Pasquale Iaccio

Marcello Ravveduto



16 novembre 2009 il premio Oscar Giuseppe Tornatore inaugura il Laboratorio interdipartimentale di Storia e Media Audiovisivi dell’Università di Salerno.
Nel video momenti della conferenza stampa di presentazione e inaugurazione del Laboratorio e successivo incontro con gli studenti.
Nel pomeriggio dello stesso giorno al Cinema The Space di Salerno fu presentato il film Baaria dallo stesso regista, con i saluti del Rettore Raimondo Pasquino.